Per la ventiduesima volta la festa artusiana anima Forlimpopoli. La cittadina forlivese onora l’illustre concittadino Pellegrino Artusi, il letterato e gastronomo autore della “scienza in cucina e l’arte di mangiar bene”, il primo libro di cucina dell’Italia unita. Il calendario ricco di eventi è tutto all’insegna della gastronomia e anima l’intero centro storico, le sue strade e i suoi vicoli. Saranno proposte 360 ricette e si esibiranno 159 artisti in nove sere. Il filo conduttore è costituito dalle ricette del padre della moderna cucina italiana, dai punti di degustazione e dai ristoranti. Alla gastronomia si affiancano concerti, spettacoli, mostre, animazioni ed eventi culturali. Saranno allestiti 42 stand con ogni leccornia artusiana. «Sono molte le ricette artusiane proposte – ha detto Franco Mambelli, ideatore della festa – le abbiamo contate e sono 85 ricette diverse, con una leggera predominanza per i dolci (26) su minestre e contorni con 23 ricette ciascuno». L’evento è realizzato anche grazie alla collaborazione con Casa Artusi, centro di cultura gastronomica dedicato alla cucina domestica. Vi si l’assegnano il “Premio Artusi” ed i “Premi Marietta ad Honorem” a personaggi di fama.
Per consultare il programma dettagliato consultare il sito internet della Festa www.festartusiana.it